Domenica 17 Aprile ritornano le Domeniche in Natura con gli amici della coop. Silene.

In questo nuovo appuntamento andremo alla scoperta della Riserva Naturale “Serre della Pizzuta”, lungo i sentieri della Moarda fino alla Portella del Pozzillo; a seguire sarà possibile gustare un ottimo pranzo in Masseria costituito da antipasti rustici misti, due primi, un secondo con contorno, dolce e frutta (bevande incluse).

Dettagli dell’escursione:
Raduno dei partecipanti alle ore 9.30 a Portella della Ginestra, attraversamento in auto del paese di Piana e dopo pochi km partenza per l’escursione guidata dalla Cooperativa Silene.

I monti tra Piana degli Albanesi e Altofonte costituiscono un ambiente peculiare nel territorio attorno a Palermo. La Pizzuta, con i suoi 1333 metri di altezza è la cima più elevata tra quelle che cingono la Conca d’Oro, e, la compresenza di fattori geologici e di una favorevole esposizione a nord, che determina elevata umidità, fa di queste montagne le più piovose dell’area. A dimostrazione di ciò, numerose sorgenti arricchiscono e abbeverano pascoli e campagne, oltre ad alimentare fiumi come l’Oreto (che nasce proprio tra la Pizzuta e i monti di Giacalone), lo Jato e il Belice Destro (che viene sbarrato da una diga ai piedi dell’abitato di Piana degli Albanesi). Le Serre della Pizzuta sono oggi tutelate da una Riserva Naturale che si estende fino a coprire le Coste del Carpineto, una piccola dorsale a nord –est di poco superiore ai 1000 metri di quota. Buona parte di questa porzione della riserva è ricoperto da un fitto rimboschimento di conifere, in cui spesso si insediano le essenze spontanee della macchia mediterranea. Il percorso che proponiamo si insinua per le piacevoli piste forestali e per i sentieri che da Argomesi portano alla panoramica Portella del Pozzillo e sulla sommità del Carpineto, con spettacolari vedute sulla valle dell’Oreto e i monti di Palermo da un lato e l’inconfondibile paesaggio di Piana, caratterizzato dal lago, sull’altro versante.  

NOTE TECNICHE:
Difficoltà: Escursione facile che si svolge principalmente su sentiero dal fondo compatto e stradelle. Consigliate le scarpe da trekking.

Dislivello complessivo: 300 m circa;
Tempo di cammino: circa 3,5 ore pause comprese.

Costo a persona: 28 euro
Include la passeggiata e il pranzo in Masseria.