La “Festa dei Morti” in Sicilia è una ricorrenza molto sentita, risalente al X secolo, viene celebrata il 2 novembre, una festa per adulti ma soprattutto per i bambini che attratti da regali e da dolcetti tipici, familiarizzano con queste antiche celebrazioni instaurando nel contempo un rapporto giocoso e rilassato con i propri cari defunti.
La tradizione prevede diverse tipologie di dolci tra cui le Ossa di Morto, un unico biscotto duro e croccante molto speziato, e che profuma di cannella e chiodi di garofano, composto da due “corpi” uno bianco, cavo, che si frantuma facilmente e che ricorda proprio le ossa, e uno scuro durissimo.

Ingredienti:

  • 300g di zucchero semolato
  • 275 gr farina 00
  • 1 cucchiaio di miele di ape nera
  • 70 ml acqua
  • 1/4 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere

Procedimento:

Mettere la farina in un impastatrice, scaldare l’acqua e quando arriva quasi ad ebollizione spegnere la fiamma e versarvi lo zucchero, il miele e le spezie. Si otterrà uno sciroppo granuloso dal momento che lo zucchero non può sciogliersi del tutto vista la concentrazione molto alta. Lasciare intiepidire per 5 minuti e versare lo sciroppo a filo sulla farina facendo lavorare l’impastatrice, impastare fino a quando non si otterrà un impasto sodo e omogeneo.
Trasferire su un piano da lavoro infarinato, dare la forma di una palla e ricavare subito tanti filoncini di circa 1,5-2 cm di diametro. Tagliare in diagonale a tocchetti di 3 cm di lunghezza, decorare, se si vuole, imprimendo su ogni tocchetto i rebbi di una forchetta.
La tradizione vuole che questi tocchetti vadano messi ad asciugare sotto il caldo sole siciliano, coperti da un velo, per almeno 3 giorni, non devono mai essere capovolti, in quanto la parte inferiore deve restare umida.
Alternativamente si possono fare “asciugare” in forno un po’ come delle meringhe.
Posizionare quindi i tocchetti su una teglia rivestita di carta forno, accendere il forno e impostare la temperatura al minimo (a circa 50°C), inserire la teglia nel forno e lasciare lo sportello un po’ aperto per fare uscire l’umidità  e lasciare asciugare per 2-3 ore facendo sempre attenzione alla temperatura. Quando i tocchetti saranno diventati bianchi, trasferirli, distanziandoli, su una teglia rivestita di carta forno inumidita e strizzata ed infornare a 180°C per una decina di minuti. In forno succederà una magia, dalla base umida del guscio bianco secco fuoriuscirà l’interno (data l’alta percentuale di zucchero questo fonde e fuoriesce) dando vita alla parte marrone del biscotto e attaccata al guscio bianco.