Il monte Kumeta, posto in direzione sud-ovest di Piana degli Albanesi, è un massiccio roccioso che custodisce numerosi fossili e presenta una vegetazione di muschi e licheni.

Nel prospetto in parte rivolto verso Piana degli Albanesi la montagna riporta alcuni segni, ancora visibili, lasciati dalle cave di marmo.
I toni cromatici vanno dal bianco fiorito, al rosa, al Rosso Kumeta o Montecitorio, cosiddetto perché le colonne del Palazzo Montecitorio, sede del Parlamento nazionale a Roma, sono state realizzate con questo marmo.

Per raggiungere la cima è sufficiente superare Piana degli Albanesi in direzione “Portella della Ginestra”.
Giunti al memoriale, si può comodamente parcheggiare l’auto sulla piazza a sinistra e seguire il sentiero ai piedi del monte, fino alla vetta, a quota 1233 m.s.l.m.

Da qui si ha una vista mozzafiato a 360° e si potrà ammirare:
– il Monte Pizzuta e il Monte Xeravulli
– Piana degli Albanesi
– il Lago di Piana con la rispettiva diga
– Santa Cristina Gela
– Marineo
– il Monte Leardo, il Massiccio Rossella e il Monte Maganoce
– il Lago dello Scanzano
– la Riserva naturale orientata della Ficuzza col suggestivo Casino di caccia del Re Ferdinando IV di Borbone
– Rocca Busambra
– Godrano
– il Santuario di Tagliavia
– Corleone
– San Giuseppe Jato
– il Lago Poma

*** Attiva la posizione sul tuo smartphone, clicca su PERCORSO IN TEMPO REALE per essere guidato lungo tutto il sentiero ***

NOTE TECNICHE
Difficoltà: facile -> strada sterrata in terra battuta e sentieri.
Lunghezza del percorso: 8 km (partendo da Portella della Ginestra si arriva in cima percorrendo 4 km e si torna indietro dallo stesso percorso).
Tempo di percorrenza: 2 ore circa.
Dislivello complessivo: 380 m.
Presenza punti d’acqua: no.
Coordinate satellitari punto di partenza: clicca qui.

 

Pagina web realizzata da Maurizio Nicosia